Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
Articolo sulle abitudini da evitare per risolvere disturbi del sonno nei bambini

I disturbi del sonno dei bambini sono tra le maggiori preoccupazioni di genitori e pediatri. Soprattutto in Occidente si riscontrano spesso problematiche durante i primi 14 anni di vita. I genitori si ritrovano spesso, loro malgrado, a trascorrere notti in bianco a causa delle difficoltà ad addormentarsi dei loro piccoli. Il problema non può passare inosservato, dal momento pregiudica sia tranquillità del riposo dei genitori, sia la qualità del sonno del bambino anche una volta che sarà diventato adulto. 

Le regole per un buon riposo
Una ricerca italiana ha infatti ipotizzato che se il bambino impara a dormire male da piccolo, manterrà questa cattiva abitudine per tutta la vita. Sono cinque le cose da evitare per permettere ai piccoli di riposare bene e non soffrire di disturbi del sonno. Vediamo quali:

  1. Cercare, per quanto possibile, di mantenere costanti le abitudini della giornata: sveglia, pasti e nanna sempre alla stessa ora.
  2. Evitare i giochi troppo movimentati dopo cena, perché eccitano troppo il piccolo e allontanano il sonno.
  3. Non permettere ai bambini di usare smartphone e tablet dopo cena. La loro luce azzurra trae in inganno il cervello, facendo credere loro che sia ancora giorno... e di giorno non si dorme!
  4. Le luci della casa andrebbero abbassate e progressivamente spente in serata per lo stesso motivo: troppa luce artificiale trae in inganno il cervello.
  5. Sarebbe bene evitare di discutere animatamente a ora tarda. Un’atmosfera rilassata di sicuro aiuta il bimbo a prendere sonno in maniera più veloce.

Registrati a Uwell! Puoi ricevere ogni giorno contenuti personalizzati per imparare a condurre una vita sana e vivere meglio