Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
donna con occhiali in mano e mal di testa

Il magnesio è uno dei minerali fondamentali per la salute del nostro organismo. Un gruppo di esperti dell’Efsa, l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare, ha condotto uno studio sulle sue funzioni, evidenziando come questo minerale sia presente in oltre 300 reazioni biochimiche all’interno del nostro corpo. Non stupiamoci, quindi, che una sua carenza possa influenzare il nostro livello di energia e il nostro benessere psicofisico.

La quantità di magnesio presente nel nostro organismo può condizionare anche altri oligoelementi importanti, come il potassio e il calcio. Queste tre sostanze sono fondamentali per l’interazione tra le cellule e sono tra le maggiori responsabili dell’equilibrio dell’apparato muscolare, osseo e nervoso.

Il legame tra magnesio e potassio diviene particolarmente importante in tutti quei momenti quotidiani dove è richiesto un maggiore impegno mentale o muscolare: una riunione di lavoro, un periodo stressante o un allenamento più intenso sono tutti momenti in cui le nostre energie psicofisiche vengono messe alla prova.

In tali occasioni è facile consumare le nostre scorte minerali e notare l’insorgenza di sintomi quali stanchezza, debolezza muscolare, difficoltà di concentrazione, irritabilità e diminuzione del tono dell’umore. Possiamo aiutarci, innanzitutto, con una buona integrazione alimentare, grazie ad alcuni cibi particolarmente ricchi di magnesio: noci, cereali integrali e prodotti a base di cereali, pesce e frutti di mare, legumi, banane e alcune bevande a base di cacao sono tutti nutrienti consigliati per incrementare la nostra quota di magnesio. Anche alcune tipologie di acqua minerale e succhi di frutta possono essere altri validi supplementi da assumere in forma liquida.

La quantità di magnesio presente nei tessuti è continuamente impiegata dal nostro corpo per far fronte alle energie richieste e il suo assorbimento è ostacolato da diversi fattori: l’eccesso di sale e di alcol nella dieta, il forte sovrappeso, uno stress intenso e prolungato, persino mestruazioni troppo abbondanti possono causare un’eccessiva perdita di questo prezioso minerale. In aggiunta a questi fattori, il nostro organismo elimina con molta facilità il magnesio tramite sudorazione e urina, richiedendo un apporto quotidiano adeguato di questo elemento.

L’Efsa suggerisce, quindi, dei livelli quotidiani di magnesio tenendo conto delle diverse esigenze dell’organismo adulto femminile e maschile. La quantità giornaliera consigliata è 350 mg per gli uomini e 300 mg per le donne, anche durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento. La ricerca ci dà un ottimo spunto per contrastare la stanchezza e migliorare il nostro benessere: non ci resta che metterlo in pratica.

Registrati a Uwell! Puoi ricevere ogni giorno contenuti personalizzati per imparare a condurre una vita sana e vivere meglio