Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
Salute delle gambe in estate

Le gambe gonfie d’estate sono un disturbo molto comune, specialmente tra le donne. Predisposizione genetica, sedentarietà, fumo e sovrappeso sono alcuni dei fattori che possono incidere sulla salute delle nostre gambe, causando la ritenzione dei liquidi e il rallentamento della circolazione periferica. Il caldo estivo, inoltre, provoca la dilatazione di vene e capillari favorendo la comparsa di gonfiore soprattutto intorno alle ginocchia.

Integratori e calze elastiche, armi vincenti contro il gonfiore
Negli
 ultimi anni si sono susseguiti numerosi studi scientifici sui rimedi possibili e le attività più efficaci contro il ristagno venoso e linfatico. La natura ci offre un valido aiuto: il mirtillo e il ribes contengono flavonoidi e antociani, sostanze ad azione drenante e antiossidante. Tramite l’assunzione di questi integratori è possibile quindi contrastare il rilassamento dei tessuti e favorire il drenaggio dei liquidi, per diminuire il gonfiore. Se il problema vascolare è quello più rilevante, le calze elastiche a compressione graduata possono essere un valido aiuto, perché esercitano una forza meccanica graduale con intensità massima alla caviglia, intensità pari al 60% sul polpaccio e al 40% sulla coscia. Secondo un recente studio pubblicato sull’International Journal of Vascular Medicine, l’uso quotidiano di questo accessorio, anche durante la stagione estiva, ha portato a un miglioramento dei sintomi e a un rallentamento della progressione del disturbo venoso-linfatico.

La camminata e una postura corretta aiutano la circolazione
Per
 combattere il gonfiore delle gambe, camminare rappresenta l’esercizio aerobico ideale. Gli esperti hanno valutato gli effetti positivi di una camminata quotidiana di 50 minuti sia come attività singola, sia unita all’impiego di calze contenitive, osservando ottimi risultati, a partire da un’evidente diminuzione della circonferenza del polpaccio e della coscia. La camminata, infatti, esercita sugli arti inferiori una variazione di pressione costante e benefica, che tonifica muscoli e vasi sanguigni. È fondamentale però che l’attività fisica sia supportata da una postura corretta. I piedi sono il nostro sostegno e sono anche la base da cui la nostra circolazione può trarre forza e spinta contro la forza di gravità; problematiche plantari o disturbi di natura ortopedica possono indurre il piede a un appoggio scorretto. Questo può portare a una postura errata e, di conseguenza, a infiammazioni muscolari e tendinee, che potrebbero influire sulla salute della nostra circolazione. In questi casi, una chiacchierata con il proprio medico di fiducia è sempre una buona idea. 

Registrati a Uwell! Puoi ricevere ogni giorno contenuti personalizzati per imparare a condurre una vita sana e vivere meglio