Cerca
Back Torna agli articoli
Share Save
Via i monitor per migliorare la comunicazione dei bambini

Bastano cinque giorni all'aria aperta, lontano dai monitor, per migliorare la comprensione della comunicazione non verbale nei bambini. Lo sostiene uno studio che ha messo a confronto i comportamenti di due gruppi distinti: da un lato, 51 pre-adolescenti ospiti per cinque giorni e cinque notti in un campo natura da cui erano banditi TV, computer e cellulari; dall’altro, 54 coetanei che hanno invece mantenuto le consuete pratiche legate ai media.

Il contatto con il mondo reale migliora la comprensione dei segnali emotivi nei bambini

I dati emersi hanno dimostrato che lo scambio interpersonale diretto, senza la mediazione elettronica, ha migliorato il riconoscimento delle emozioni non verbali, sia nelle espressioni facciali, sia davanti a scene videoregistrate. Questi risultati hanno dato una importante conferma dal punto di vista sociale: il contatto con il mondo reale e l’allontanamento da quello virtuale permettono, in poco tempo, una migliore comprensione dei segnali emotivi non verbali nei bambini. Coltivare precocemente l’empatia, peraltro, è fondamentale per la società di oggi, anche alla luce dei ripetuti episodi di bullismo che vedono protagonisti ragazzi tra i 7 e i 18 anni. Con l'avvento della tecnologia mobile i giovani si trovano invece a interagire con i monitor tutti i giorni, fuori da scuola, in diverse occasioni. Secondo un recente sondaggio l'accesso a questo tipo di device è cresciuto di cinque volte negli ultimi due anni: i bambini, dagli otto anni in su, passano dopo la scuola oltre sette ore e mezza al giorno, per sette giorni alla settimana, davanti a un monitor. Gli adolescenti tra i 12 e i 17 anni riferiscono poi di utilizzare i telefoni per inviare messaggi di testo nella loro vita quotidiana, preferendoli a ogni altra forma di comunicazione, compreso il dialogo faccia a faccia. Le ore impiegate davanti allo schermo sottraggono tempo prezioso alla socializzazione diretta: è dunque di fondamentale importanza invitare i ragazzi e ancor di più i bambini ad uscire di casa per vedere gli amici o fare esperienze autentiche, invece che viverle in un mondo virtuale.

Fonti

Ultimo aggiornamento:23-07-2020

Ultimi articoli pubblicati