Cerca
Back Torna agli articoli
Share Save
Yoga, Tai chi e meditazione influenzano positivamente il Dna e riducono lo stress

Yoga, Tai chi e meditazione fanno bene all’anima e al corpo, profondamente, fino al Dna. Parliamo di tecniche di rilassamento per combattere lo stress in grado di agire contemporaneamente sia a livello fisico sia mentale, al punto che la riduzione dello stress potrebbe passare addirittura dalla diversa modalità con cui vengono letti e trascritti i geni che vengono attivati in occasione di eventi stressanti o in caso l’organismo inneschi la risposta infiammatoria.

    La risposta dei geni alle tecniche di rilassamento

    Si tratta di un territorio ancora poco esplorato dalla scienza, ma i ricercatori del Brain, Belief and Behavior Lab alla Coventry University hanno cercato di fare un po’ di luce sull’argomento. Per farlo gli scienziati inglesi hanno riletto 18 ricerche già effettuate nel campo della modulazione dell’espressione dei geni in risposta all’esecuzione di sedute di yoga, Tai chi o meditazione. L’attenzione è caduta sull’NF-kB, una porzione del codice genetico che viene attivata quando il corpo o la mente sono sotto stress. Bene: pare che effettivamente le tecniche di rilassamento di cui stiamo parlando siano in grado di evitare lo scatenarsi di fenomeni di stress e infiammazione, che spesso si autoalimentano. Per dirla all’inglese, dunque: keep calm! Gli studi presi in esame non sono conclusivi sotto nessun punto di vista: in attesa di notizie più certe, per ritrovare la calma possiamo sempre affidarci a una tazza di camomilla.

    Fonti

    • Buric, I., et al., What is the molecular signature of mind-body interventions? A systematic review of gene expression changes induced by meditation and related practices. Frontiers in Immunology (2017).

      https://doi.org/10.3389/fimmu.2017.00670
    Ultimo aggiornamento:08-09-2020

    Ultimi articoli pubblicati