Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Asma: cause, sintomi e terapie più diffuse per affrontarlo
Cerca medico
Prenota online visita Hai bisogno di uno specialista?

Cerca lo specialista che ti serve e prenota online la tua visita

L’asma è una delle malattie respiratorie più diffuse nel mondo: è stimato che dal 5 al 10% della popolazione ne soffre. È una patologia polmonare caratterizzata da un’infiammazione cronica delle vie aeree che, in risposta ad alcuni stimoli, si restringono rendendo difficoltosa la respirazione. L’ispessimento delle pareti bronchiali e l’abbondante produzione di muco limitano il passaggio del flusso di aria provocando i sintomi caratteristici. Seppur variabili da persona a persona e nel tempo, i sintomi con cui l’asma generalmente si manifesta sono:

In generale, i sintomi sono temporanei e intermittenti; tuttavia, in caso di forme più severe e non adeguatamente trattate, possono perdurare a lungo nel tempo e assumere un andamento cronico. Nelle persone che soffrono di asma, che presentano più di uno dei sintomi caratteristici, ma non necessariamente tutti, l’entità clinica delle manifestazioni è più severa durante la notte o al risveglio. La rinite allergica, che compare nella maggior parte dei casi, può inoltre concorrere a peggiorare la sintomatologia.

Le cause dell’asma e i fattori di rischio
L’asma si scatena in risposta a un’interazione tra la predisposizione genetica individuale e molteplici fattori ambientali. Si verifica infatti quando un soggetto predisposto a sviluppare la malattia entra in contatto con una serie di stimoli che possono causare iperreattività bronchiale tra cui periodi di stress, allergeni (polvere, pelo di animali, alcuni cibi, polline), inquinanti professionali, fumo, inquinamento ambientale e infezioni delle vie aeree. In quest’ultimo caso, è fondamentale individuare l’origine dell’infezione perché in base alla diversa natura (virale o batterica), il medico potrà consigliare il trattamento farmacologico più efficace. Sebbene l’asma possa presentarsi a qualsiasi età, si scatena in particolare nei primi 5 anni di vita; molti bambini però migliorano con la crescita. Nella popolazione pediatrica, le infezioni, incluse quelle stagionali, costituiscono i fattori più coinvolti nel peggioramento della sintomatologia: una diagnosi precoce e un adeguato approccio terapeutico consente al bambino asmatico di controllare il disturbo e di condurre una vita normale in assenza di sintomi.

Le terapie anti-asmatiche limitano la probabilità di una crisi
Se non trattati in modo adeguato, gli attacchi asmatici possono essere molto gravi: seguire correttamente i trattamenti prescritti e tenere a mente alcuni semplici accorgimenti aiuta a prevenire del tutto questa eventualità. Il trattamento può variare in base all’intensità e alla durata dei sintomi; tuttavia, in ogni caso, potenziare i muscoli respiratori e imparare a respirare correttamente può aiutare a gestire meglio e con maggior sicurezza eventuali sforzi fisici e le crisi respiratorie acute.
Agire sui fattori ambientali, quindi modificabili, con un corretto stile di vita aiuta a prevenire o limitare l'impatto dell'asma, sin da piccoli. È quindi bene evitare, nel limite del possibile, il contatto con gli allergeni, di cui è noto il potere sensibilizzante e le sostanze irritanti, quali fumo di sigaretta, gas industriali e sostanze odorose. Anche puntare sull’alimentazione può aiutare in modo significativo. Secondo uno studio recentemente pubblicato sull’European Respiratory Journal, una dieta ricca di frutta, verdura e cereali integrali è associata a un migliore controllo dell’asma.
In quanto patologia cronica, l’asma non può esser curata in modo definitivo, ma viene controllata abbastanza efficacemente sia nei bambini, sia negli adulti, grazie a una terapia che assicura una buona qualità della vita. Il trattamento farmacologico è generalmente rappresentato da farmaci broncodilatatori, che aprono le vie respiratorie al bisogno, e farmaci corticosteroidi, che controllano l'infiammazione delle vie aeree, prevenendo o limitando così la comparsa dei sintomi.

Ultimo aggiornamento 15-05-2019
Cerca medico
Prenota online visita Hai bisogno di uno specialista?

Cerca lo specialista che ti serve e prenota online la tua visita

Prenota un videoconsulto
Fai un videoconsulto su Uwell Prenota un videoconsulto

Se hai un dubbio di salute e poco tempo, non rimandare: scegli tu quando e con chi!

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana