Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Sport e bambini - Bambini insieme per lo sport
Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

L’attività fisica nei bambini è molto importante e, se condotta regolarmente, aiuta i piccoli a raggiungere e mantenere un adeguato benessere fisico e psicologico.

15-20 minuti di attività aerobica ogni giorno possono bastare
I benefici dello sport, nei bambini come negli adulti, sono noti: previene la comparsa di condizioni come obesità, ipertensione arteriosa, aterosclerosi, malformazioni della colonna vertebrale; riequilibra i ritmi sonno-veglia, aiutando a dormire meglio; permette di scaricare le tensioni che si accumulano soprattutto durante i mesi invernali, durante i quali si trascorre molto tempo in casa o sui banchi di scuola. Con circa 15-20 minuti di attività aerobica (come la corsa o il nuoto) ogni giorno, i bambini riescono infatti a mantenere il tessuto osseo e le articolazioni sani ed efficienti, a costruire una buona massa muscolare, a ridurre il grasso corporeo mantenendo un peso adeguato, a migliorare le capacità di apprendimento.

Con lo sport aumenta anche la capacità di apprendimento
Alcuni studi hanno dimostrato che i bimbi che svolgono regolare attività fisica hanno una maggiore capacità di apprendere alcune materie, come ad esempio la matematica. L’attività motoria, inoltre, rappresenta un’importante valvola di sfogo: per i piccoli particolarmente vivaci, tutto ciò si traduce nella possibilità di imparare una forma di autocontrollo.

Nella scelta dello sport, meglio assecondare le inclinazioni naturali
La scelta dell’attività sportiva non è sempre facile: da un lato, la principale preoccupazione di un genitore è scegliere uno sport completo per un corretto sviluppo fisico; dall’altro, è molto importante considerare la predisposizione e i desideri dei più piccoli. ll pediatra, in base alle caratteristiche fisiche del bambino, può consigliare quale sport praticare, che non deve in ogni caso gravare eccessivamente sulle sue articolazioni. Ci sono poi bimbi più dinamici e più sedentari: se per i primi ogni sport potrebbe andare bene, per i secondi è importante cercare di assecondare il più possibile le inclinazioni naturali, in modo che possano scoprire una passione da coltivare nel tempo.

Quando è bene iniziare?
L’età giusta per iniziare l’attività fisica varia da bambino a bambino, anche se è tra i 5 e i 6 anni che si ha il primo consistente allungamento delle ossa. È importante comunque che un bambino si avvicini allo sport quando ha raggiunto la competenza motoria che gli permette di affrontare l’impegno in modo piacevole e divertente. In linea generale, in funzione dell’età possono essere consigliati alcuni sport: tra i 2 e i 5 anni sono da favorire gli sport liberi, non strutturati, come la corsa, la pre-danza, la bicicletta, i giochi in acqua. All’età di 5-7 anni, invece, quando la coordinazione e l’attenzione aumentano e migliorano in maniera consistente, è possibile scegliere la ginnastica artistica, il calcio, il nuoto, le arti marziali. Infine, dopo gli 8 anni possono essere praticati tutti gli sport.

Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Trova Farmacia
Trova farmacia Hai bisogno di una farmacia?

Ci pensa Uwell! Cerca le farmacie più vicine a te, ti indica gli orari, i servizi offerti e come arrivarci

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana