Search
Back Torna agli articoli
Share Save
Tagli e ferite, arriva la colla per i tessuti

Una importante novità è in arrivo nel campo della medicina: si tratta di una colla molto speciale che potrebbe farci dimenticare i tradizionali aghi e fili da sutura.

Infatti, grazie alla collaborazione dei ricercatori della Northeastern University e della Harvard University, è stata scoperta una sostanza attualmente in fase di sperimentazione. Già in passato sono state realizzate indagini e studi nello stesso campo, ma quest’ultima ricerca sembra aver portato a risultati davvero interessanti. In virtù delle sue peculiari caratteristiche chimiche, la nuova colla dovrebbe riuscire a riparare le ferite in circa un minuto. Gli esperimenti per il momento sono stati effettuati solo sugli animali, ma i risultati sembrano essere davvero promettenti. La tecnologia alla base di questa invenzione è un processo chimico capace di portare la colla allo stato solido una volta esposta a una fonte di luce ultravioletta.

Capacità simili ai tessuti umani
In futuro, dunque, i medici potrebbero essere in grado non solo di riparare i piccoli tagli e le ferite di tutti i giorni, ma anche di intervenire in casi più complessi. Secondo i primi test, infatti, la colla avrebbe capacità meccaniche simili ai tessuti umani e sarebbe dunque in grado di piegarsi e allungarsi come fanno pelle e cartilagine. Per questo e per la sua rapidità di azione il nuovo prodotto potrebbe essere utilizzato anche in sala operatoria, in interventi più complessi di una piccola caduta dalla bicicletta.

Fonti

Ultimo aggiornamento:26-03-2020

Ultimi articoli pubblicati