Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Il diabete di tipo 2: prevenirlo con dieta e attività fisica

In Italia il diabete è in crescita: le persone che oggi ne soffrono sono 4 milioni. Nove casi su 10 sono riconducibili al diabete di tipo 2, una malattia più frequente nell’adulto, riconoscibile dalla presenza di aumentati valori di glicemia, in quanto l’insulina, l’ormone di origine pancreatica che aiuta a regolare la glicemia, è parzialmente carente e spesso non agisce in modo adeguato. Il diabete di tipo 2 è diverso dal diabete di tipo 1, una malattia autoimmune più diffusa nei giovani, non prevenibile e che richiede il continuo apporto di insulina a causa dell’incapacità del pancreas di produrla.

Eccesso di peso e diabete: attenti a quei due
Il diabete di tipo 2 è una malattia complessa: oltre alla predisposizione genetica, molti studi scientifici tendono ad evidenziare quali possono essere gli effetti di un vero e proprio stile di vita diabetogeno, caratterizzato dalla mancanza di esercizio fisico e da una scorretta alimentazione. Il preludio della comparsa del diabete di tipo 2 è rappresentato dall’insulino-resistenza, una condizione in cui l’organismo non risponde più bene all’azione dell’insulina. Ripristinare la sensibilità all’insulina permette di migliorare la propria salute a 360 gradi: l’insulino-resistenza infatti si associa spesso a tutta una serie di anomalie metaboliche, come l’iperglicemia o il diabete, la diminuzione del colesterolo “buono”, l’aumento dei trigliceridi, l’ipertensione e l’obesità.

Dieta e attività fisica, la coppia perfetta per prevenire il diabete
Si può affermare che l’iperalimentazione e una dieta ricca di zuccheri, di grassi e povera di fibre vanno di pari passo con l’insulino-resistenza, l’obesità e il diabete di tipo 2. Molti studi hanno evidenziato, sia per i diabetici, sia per la popolazione non affetta da disturbi di questo tipo, i benefici della dieta mediterranea, che si basa sull’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva, sul consumo di alimenti ricchi di fibre e sui legumi come fonte di carboidrati a basso indice glicemico. I risultati di un ampio studio condotto su oltre 17mila soggetti hanno recentemente confermato l’importanza della dieta e dello sport nel prevenire o ritardare la comparsa del diabete di tipo 2: chi ha adottato uno stile di vita salutare modificando la propria alimentazione e praticando attività fisica ha visto una riduzione apprezzabile del rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2.

L’importanza della prevenzione
Il diabete decorre spesso senza dare sintomi, anche per anni, prima di essere riconosciuto. Esami come la glicemia a digiuno, l’emoglobina glicata o la curva standard da carico orale di glucosio permettono un intervento più tempestivo, utilissimo per prevenire o ritardare la comparsa del diabete.

Fonti

Ultimo aggiornamento 14-11-2019
Prenota un videoconsulto
Fai un videoconsulto su Uwell Prenota un videoconsulto

Se hai un dubbio di salute e poco tempo, non rimandare: scegli tu quando e con chi!

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana