Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
La diverticolite: cause, sintomi e rimedi consigliati

La diverticolite è una patologia dell’apparato digerente caratterizzata da un’infiammazione di uno o più diverticoli. Ma cosa sono i diverticoli? Sono le estroflessioni presenti sulla muscosa intestinale, all’interno della parete del colon. Nonostante sia considerata una malattia che colpisce solitamente gli anziani, il 20% circa dei pazienti che ne soffre ha meno di 50 anni.

Il “mal di pancia” e i sintomi della malattia
I sintomi nel 70% dei casi sono rappresentati da dolore a livello della fossa iliaca sinistra (quadrante inferiore sinistro dell’addome). Oltre a questo, può presentarsi anche un cambiamento dell’abituale frequenza delle evacuazioni con alternanza di diarrea e stitichezza, accompagnata da nausea, vomito o flatulenza. L’intensità dei sintomi rispecchia la gravità dell’infiammazione e le complicanze che ne possono derivare. La diverticolite semplice invece si presenta di solito con una tensione addominale localizzata nel quadrante addominale inferiore sinistro, a indicare la diverticolite del sigma, il tratto intestinale tra il colon discendente e il retto. Non bisogna però confonderla con altre malattie che provocano sintomi simili, ma non uguali: ad esempio, un dolore al quadrante inferiore destro (fossa iliaca destra) può far sospettare un’appendicite, che deve essere valutata in tempi brevi dal medico attraverso una visita ed eventualmente, in caso di quadro acuto, in pronto soccorso.

Quali sono le cause della diverticolite
Le cause della formazione dei diverticoli non sono completamente chiare. I ricercatori pensano che
siano dovuti alla presenza di aree di alta pressione nel colon, che portano a estroflessioni (i diverticoli, appunto) della parete colica, soprattutto nei segmenti inferiori dell’intestino, la zona del colon-sigma.

Fibre e probiotici per alleviare il dolore
Una ricerca del California Pacific Medical Center di San Francisco condotta su migliaia di pazienti ribadisce che una dieta ricca di fibre solubili e insolubili, povera di zuccheri semplici e grassi saturi, associata a esercizio fisico aerobico e a livelli costanti di vitamina D, può contrastare l’insorgenza di diverticolite. È poi sicuro che le fibre vegetali, unitamente ai probiotici, sono utili nei pazienti già colpiti dalla patologia, per la prevenzione e il miglioramento delle eventuali complicanze dovute alla malattia e per migliorare o correggere la flora batterica intestinale. Pare inoltre che alcool e caffè non contribuiscano a causare la malattia, mentre il fumo non è certamente un buon alleato. L’attività fisica si può rivelare infine molto utile.

Fonti

Ultimo aggiornamento 05-01-2020
Armadietto medicinali
Armadietto dei medicinali Sai che farmaci hai a casa?

Salvali nel tuo armadietto digitale: controlli i foglietti illustrativi e vieni avvisato quando stanno per scadere