Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Farmaci antistaminici: un prezioso alleato contro le allergie

Gli antistaminici sono tra i farmaci più usati al mondo, con numerose indicazioni. Alcuni tipi sono utilizzati per i disturbi legati all’acidità gastrica, altri per contrastare le manifestazioni allergiche, come quelle a carico delle vie respiratorie a causa di pollini e polvere. Approfondiamo gli aspetti peculiari degli antistaminici con funzione anti-allergica.

Allergene e organismo: quando l’incontro diventa scontro
Tutti i tipi di allergia, in primis quelle respiratorie primaverili legate ai pollini di stagione, derivano da un preciso evento che avviene all’interno dell’organismo: l’incontro tra un allergene e il sistema immunitario. L’allergene è una sostanza inerte che, in determinate persone, è capace di innescare episodi allergici. Il meccanismo di fondo è semplice: il soggetto allergico sviluppa anticorpi specifici, le immunoglobuline E (IgE), contro l’allergene. Quando c’è l’incontro tra anticorpi e allergeni, si innesca il rilascio di alcune sostanze nel sangue (come l’istamina) che sono responsabili dei segni e dei sintomi dell’allergia. È chiaro dunque che uno dei cardini terapeutici in questa situazione è assumere farmaci che contrastino gli effetti causati da tali sostanze infiammatorie.

Come funzionano gli antistaminici?
L’istamina è una molecola coinvolta in numerose funzioni, a seconda del tipo di molecola bersaglio (il recettore) a cui va a legarsi. Nel caso delle manifestazioni allergiche, il ruolo chiave è ricoperto dai recettori di tipo 1, detti anche H1 (dove “h” sta per “histamine").
L’attivazione di questo recettore ha varie conseguenze, come, ad esempio, la stimolazione di specifici centri nervosi, che provoca tosse, prurito, starnutazione. La sensazione di difficoltà respiratoria è legata alla contrazione delle cellule muscolari delle vie aeree, attraverso cui il flusso dell’aria risulta parzialmente ostruito. Le mucose sono rigonfie per l’aumento della permeabilità dei vasi, e ciò porta alla formazione di secrezioni mucose e alla tipica rinorrea.
Gli antistaminici hanno la peculiarità di non funzionare come semplici antagonisti del recettore H1, interferendo con il legame tra questo e l’istamina: i farmaci in realtà funzionano come agonisti inversi, cioè si legano a punti diversi del recettore per indurre effetti opposti a quelli indotti dall’istamina. In altre parole, non solo bloccano la cascata di eventi che conduce alla reazione allergica, ma esercitano essi stessi un’attività anti-infiammatoria.

Le tipologie di farmaci antistaminici
I farmaci antistaminici sono numerosi. La classificazione principale li divide in due categorie: quelli di prima e quelli di seconda generazione.
I farmaci di prima generazione presentano importanti limitazioni: non sono selettivi (vanno infatti a colpire anche recettori diversi da quelli dell’istamina) e attraversano la cosiddetta barriera emato-encefalica, raggiungendo il cervello. Il risultato è una considerevole quota di effetti indesiderati, tra cui sonnolenza, riduzione di attenzione, concentrazione e memoria.
Lo scenario è cambiato negli ultimi anni con gli antistaminici di ultima generazione, introdotti nella pratica clinica in epoche recenti. Sono molto più selettivi per il recettore H1 e hanno scarsa o nulla penetrazione cerebrale, garantendo in questo modo efficacia clinica e tollerabilità, poichè non  danno sonnolenza e stanchezza. L’elevato profilo di sicurezza ha fatto sì che siano disponibili antistaminici da banco, da assumere al bisogno seguendo le istruzioni ricevute dal medico.
Ultimamente, la ricerca si sta concentrando anche su antistaminici naturali: una sostanza interessante è la quercetina, un flavonoide contenuto in cipolle, broccoli, capperi, mele, uva e vari altri alimenti tra frutta e verdura.

Fonti

Ultimo aggiornamento 28-10-2019
Armadietto medicinali
Armadietto dei medicinali Sai che farmaci hai a casa?

Salvali nel tuo armadietto digitale: controlli i foglietti illustrativi e vieni avvisato quando stanno per scadere

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana