Cerca
Back Torna agli articoli
Share Save
Infezione da streptococco: sintomi, cause e cure

Lo streptococco è un germe che appartiene al gruppo dei batteri, i quali comprendono tante specie capaci di determinare sintomi patologici nei soggetti che vengono con loro a contatto. Tra le specie di streptococco che più frequentemente sono identificate come responsabili di infezioni nell’uomo abbiamo:

  • streptococcus pyogenes;
  • streptococcus agalactiae;
  • streptococcus sanguinis;
  • streptococcus  salivarius;
  • streptococcus  anginosus;
  • streptococcus constellatus;
  • streptococcus intermedius;
  • streptococcus pneumoniae;
  • streptococcus mutans.

Per semplificare il concetto, i batteri come lo streptococco appartengono ad un grande gruppo al cui interno ci sono altri sottogruppi che si definiscono “specie” e che condividono aspetti comuni del gruppo ma peculiarità tipiche per ciascuna specie.

Un’infezione da streptococco può determinare sintomi di comune riscontro, quali:

Le cause dell’infezione da streptococco

L’infezione da streptococco può essere causata da una serie di fattori, quali:

  • abbassamento delle nostre difese immunitarie: si verifica in particolare duranti i cambi di stagione con repentini sbalzi termici che stressano le nostre difese immunitarie, rendendole così più deboli e rendendoci quindi suscettibili alle infezioni;
  • infezioni virali: i virus influenzali e parainfluenzali, ad esempio, possono favorire una sovrainfezione da streptococco nei soggetti predisposti;
  • frequentazioni di luoghi affollati: piscine, scuole, ludoteche, discoteche, palestre o metropolitane sono esempi di luoghi e situazioni favorevoli alla diffusione dello streptococco e dell’infezione da streptococco che ne consegue, a causa degli stretti contatti tra gli individui infettanti. Nei luoghi affollati è infatti più probabile avere contatti con più persone con sintomi che quindi possono trasmettere con maggiore facilità un’infezione come quella da streptococco;
  • patologie croniche delle alte vie respiratorie preesistenti, come l’iperplasia adenoidea oppure la tonsillite cronica, possono favorire le infezioni da streptococco soprattutto nelle forme recidivanti.

Come si trasmette l’infezione da streptococco?

Le goccioline di muco e saliva che vengono emesse, tramite starnuti e tosse, da una persona con infezione da streptococco rappresentano la modalità principale attraverso cui si contrae l’infezione da streptococco.

Come si effettua la diagnosi di un’infezione da streptococco?

Quando uno streptococco determina un’infezione, va a colonizzare le alte vie respiratorie, per cui un tampone faringeo, o anche nasale, con le opportune indagini microbiologiche, può rilevare la presenza dello streptococco nei soggetti sintomatici in cui si sospettava il contagio.

Come si cura l’infezione da streptococco?

Un’infezione da streptococco nei soggetti sintomatici va trattata con una terapia antibiotica mirata (grazie all’antibiogramma che può essere effettuato dopo identificazione dello streptococco e che individua gli antibiotici più efficaci contro la specie responsabile dell’infezione) per alcuni giorni e sotto prescrizione medica. I sintomi dell’infezione da streptococco, quali possono essere febbre, tosse, cefalea, dolori osteoarticolari, faringite, si possono trattare, sempre sotto indicazione medica, con farmaci antipiretici e antiinfiammatori per via orale in modo da poter avere un rapido e pronto miglioramento o risoluzione di questi sintomi.

Fonti

Ultimo aggiornamento:03-10-2020

Ultimi articoli pubblicati