Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Integratori in primavera: quali assumere per affrontarla

Il “mal di primavera” è un disturbo molto frequente in questo periodo dell’anno e secondo un sondaggio effettuato dall’osservatorio DOXA riguarderebbe molte persone, prevalentemente di sesso femminile, di cui il 64% degli intervistati lo collega con una sensazione di stanchezza e spossatezza, il 38% a disturbi del sonno e il 24% a disturbi di tipo ansioso. Questo malessere generale e diffuso, sebbene di natura non patologica, può compromettere la qualità della vita e ostacolare il normale svolgimento delle attività quotidiane.

Quali sono le cause del mal di primavera?
La stanchezza accumulata durante l’inverno e i continui cambiamenti di temperatura che contribuiscono ad abbassare le difese immunitarie sono tra le possibili cause del mal di primavera. Anche il cambio dell’ora gioca un ruolo: un numero maggiore di ore di luce contribuisce a modificare l’assetto di alcuni ormoni, quali, ad esempio, la melatonina, che ha la funzione di regolare il ritmo sonno-veglia. Infine anche un’alimentazione scorretta può essere una determinante.

5 pasti al giorno forniscono l’energia giusta
È bene non saltare i pasti. Lo scopo principale dell’alimentazione è fornire energia all’organismo e, per non lasciarlo mai a corto di “carburante”, è consigliato consumare 5 pasti al giorno. Grazie a 3 pasti principali e 2 spuntini, riusciamo infatti a mantenere un apporto corretto di energia per tutto il corso della giornata.

Quali vitamine è utile integrare in primavera?
Assumere integratori a base di vitamine e minerali può essere un ottimo rimedio per ricaricare il nostro corpo di energia e “vitalità”, semmai ne fosse rimasto a corto.
Le vitamine non apportano calorie, ma svolgono importanti funzioni (antiossidanti, protettive, antinfiammatorie, ecc.) e regolano gran parte delle trasformazioni chimiche che avvengono nell’organismo, tra cui quelle energetiche. Tra le vitamine più importanti impegnate nel processo metabolico, ovvero nella produzione di energia, rientrano:

  • le vitamine del gruppo B: sono molto utili all’organismo, svolgono un ruolo essenziale al normale funzionamento del sistema nervoso, intervengono nel metabolismo dei carboidrati per ottenere glucosio che viene utilizzato dall’organismo a scopo energetico e il loro assorbimento è facilitato dalla presenza di altre vitamine quali la vitamina C e la vitamina E, che ne preservano la stabilità strutturale;
  • la vitamina C: è un potente antiossidante, importante per il corretto funzionamento del sistema immunitario, contrasta l’invecchiamento cellulare, protegge dai radicali liberi e facilita l’assorbimento del ferro;
  • la vitamina E: è anch’essa un antiossidante che apporta diversi benefici, tra cui la capacità di aumentare la forza muscolare e la resistenza fisica;
  • la vitamina A: altra importante vitamina che supporta il sistema immunitario.

Quali minerali assumere in primavera
I minerali svolgono prevalentemente un ruolo protettivo nei confronti del nostro organismo in quanto partecipano a processi cellulari fondamentali come, ad esempio, la regolazione dell’equilibrio salino, e a diverse attività metaboliche, tra cui le reazioni necessarie alle funzioni energetiche dell’organismo. Tra i minerali più importanti da assumere in primavera ricordiamo:

  • il magnesio: svolge un’azione sul sistema nervoso e muscolare, è fondamentale nel metabolismo dei carboidrati e dei grassi per produrre energia; secondo uno studio, un supplemento di magnesio abbinato alla vitamina B6, che ne facilita l’assorbimento, agirebbero sulla riduzione di stanchezza e affaticamento;
  • il potassio: è un minerale essenziale per il benessere generale dell’organismo; una sua carenza può essere associata a stanchezza, debolezza muscolare e crampi;
  • il fosforo: aiuta a combattere la stanchezza e il malessere generale contribuendo a un corretto metabolismo energetico;
  • lo zinco: potenzia la risposta immunitaria;
  • il calcio: insieme a magnesio e potassio, ha un ruolo attivo nei processi di trasformazione dei nutrienti in energia.

Fonti

  • McCabe, D. Colbeck, M., The effectiveness of essential fatty acid, B vitamin, Vitamin C, magnesium and zinc supplementation for managing stress in women: a systematic review protocol. JBI database Syst. Rev. Implement. Reports, volume 13, issue 7, pages 104–18, 2015.

  • Kennedy, D. O. et al., Vitamins and psychological functioning: A mobile phone assessment of the effects of a B vitamin complex, vitamin C and minerals on cognitive performance and subjective mood and energy. Hum. Psychopharmacol, volume26, issue 4-5, 2011.

    https://doi.org/10.1002/hup.1216

Ultimo aggiornamento 28-10-2019
Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana