Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
Nausea mattutina: definizione, sintomi, cause e trattamenti

La nausea mattutina può avere diversi fattori scatenanti: ansia e preoccupazione tra tutti sono quelli che più incidono sull’organismo femminile. Scopriamo quali sono le cause più comuni di questa spiacevole sensazione.

Cos’è la nausea?
La nausea è un sintomo che coinvolge la parte superiore dello stomaco causando malessere e forte desiderio di vomitare: questo disturbo infatti coinvolge la parte dello stomaco direttamente connessa all’esofago causando un senso di malessere gastrico, di ipersalivazione e un senso di pesantezza. Secondo una ricerca effettuata dall’Università norvegese di Bergen, pubblicata nel 2002, la nausea è un disturbo prevalente nelle donne con una proporzione tre volte superiore rispetto agli uomini. Gravidanza e ormoni possono spiegare solo in parte la prevalenza nel sesso femminile: gli esperti, infatti, hanno individuato anche una maggiore incidenza degli stati emotivi e dello stress nell’organismo femminile.

La nausea mattutina: un disturbo più incisivo nelle donne
Un gruppo di esperti dell’Università della Pennsylvania, in una ricerca pubblicata nel 2002, ha identificato una soglia individuale della nausea, diversa da soggetto a soggetto: ciò corrisponde a una variazione dell’intensità con cui la nausea si presenta nell’arco della giornata di una persona. La comparsa della nausea è influenzata da diversi fattori individuali, tra cui i livelli di ansia e stress, che sembrerebbero più incisivi nelle donne. Lo stato emotivo e il benessere psicologico avrebbero, quindi, un impatto maggiore nel cervello femminile provocando con più facilità nausea e tachicardia: le aree cerebrali della corteccia, deputate all’elaborazione delle emozioni, affrontano l’ansia producendo una serie di stimoli, diretti a diversi apparati, che talvolta possono innescare la nausea. Questo meccanismo potrebbe spiegare anche la nausea mattutina legata ad ansia e preoccupazioni per la giornata.

Le principali cause della nausea mattutina: ansia, cervicale e problemi digestivi
La nausea mattutina può essere causata da molteplici fattori (oltre alla gravidanza); per esempio:

  • problemi digestivi dovuti a un pasto troppo abbondante;
  • reflusso gastroesofageo e/o gastrite;
  • eccessiva assunzione di alcol o farmaci;
  • cattiva postura della colonna vertebrale durante il sonno con infiammazione dei muscoli cervicali;
  • stress e ansia al risveglio: come anticipato, le preoccupazioni e lo stress possono indurre una serie di stimoli che, agendo sul nostro apparato gastrico, si traducono appunto in nausea e malessere;
  • infiammazione dei muscoli cervicali, conosciuta come “cervicale”, causata da cattiva postura notturna e da contratture muscolari. Spesso si associa a emicrania e vertigini che stimolano il riflesso della nausea a livello gastrico e peggiorano il malessere generale.

I sintomi tipici della nausea mattutina: pallore e ipersalivazione
Se ci siamo appena svegliati con la nausea è probabile che guardandoci allo specchio il nostro aspetto sia pallido e sudato. L’aumento della sudorazione e della frequenza cardiaca rappresentano, infatti, i sintomi tipici della nausea insieme all’ipersalivazione, ovvero quella fastidiosa sensazione di “acqua in bocca”. Non di rado, la nausea può essere accompagnata da mal di stomaco e vomito.

Trattamenti contro la nausea mattutina: farmaci antiemetici e procinetici
La terapia farmacologica della nausea è generalmente costituita da farmaci antiemetici, capaci di prevenire o reprimere lo stimolo del vomito e la nausea. Un’altra categoria di farmaci impiegata per il trattamento della nausea è quella dei procinetici, sostanze capaci di stimolare la motilità dello stomaco e il suo svuotamento favorendo la riduzione del senso di nausea. Una chiacchierata con il proprio medico di fiducia può aiutare, comunque, a individuare il trattamento mirato alle cause scatenanti della nausea come dolore cervicale o ansia, e quindi a risolvere il problema alla radice.

Fonti

Ultimo aggiornamento 30-12-2019
Armadietto medicinali
Armadietto dei medicinali Sai che farmaci hai a casa?

Salvali nel tuo armadietto digitale: controlli i foglietti illustrativi e vieni avvisato quando stanno per scadere