Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
Articolo sulla prevenzione dell'obesità infantile grazie alla tecnologia

Si chiama Ob-server ed è un sistema di analisi dei dati sull’obesità infantile messo a punto dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù e Fondazione Ibm. Il suo scopo è quello di studiare e, se possibile, prevenire, i problemi di obesità e sovrappeso nei bambini in età scolare. Il sistema è stato presentato lo scorso settembre durante “Shaping the Future of Pediatrics”, la conferenza mondiale sull’innovazione in pediatria, organizzata a Roma dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

L’idea alla base della singola architettura è che noi tutti siamo circondati da strumenti tecnologici collegati in rete, che costituiscono il cosiddetto “internet delle cose”. Non solo smartphone, pc, braccialetti per il fitness ma anche, in futuro, frigoriferi, sensori integrati nelle abitazioni e apparecchi medicali: sono tutti strumenti che conoscono e conosceranno sempre meglio le nostre caratteristiche fisiche e le nostre abitudini, sia positive sia negative come, ad esempio, i nostri vizi ed eccessi alimentari. È proprio partendo dallo studio dei dati relativi a questi ultimi che ingegneri e pediatri sperano di poter scrivere un modello di prevenzione dell’obesità infantile. Il sistema è ancora in fase sperimentale, ma le prospettive sono interessantissime.

Passando dal mondo digitale a quello fisico, infatti, i medici potrebbero monitorare i dati dei pazienti per capire se le abitudini del paziente stanno cambiando o se i suoi parametri fisiologici stanno peggiorando in una direzione che potrebbe portare a ingrassare. L’informazione sarebbe a questo punto comunicata ai genitori, agli insegnanti ed eventualmente ad altri medici che hanno in cura il bambino, in modo da intervenire per tempo, fermando sul nascere l’insorgere dell’obesità infantile.

Registrati a Uwell! Puoi ricevere ogni giorno contenuti personalizzati per imparare a condurre una vita sana e vivere meglio