Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Probiotici in spore: caratteristiche e benefici
Armadietto medicinali
Armadietto dei medicinali Sai che farmaci hai a casa?

Salvali nel tuo armadietto digitale: controlli i foglietti illustrativi e vieni avvisato quando stanno per scadere

I probiotici sono microrganismi vivi o sotto forma di spore che, se somministrati in adeguata concentrazione, conferiscono all'ospite un beneficio per la salute. Un probiotico, per essere definito tale, deve soddisfare precisi requisiti: resistere all’azione dei succhi gastrici e all’acidità di stomaco, essere compatibile con l’intestino, essere innocuo e salubre, essere vivo e vitale. I batteri lattici, per la maggior parte rappresentati dai lactobacilli e i bifidobatteri sono i più comuni tipi di microrganismi probiotici; anche alcuni bacilli e lieviti sono utili a ristabilire l’equilibrio della flora intestinale. Le spore sono prodotti di specifici batteri probiotici appartenenti al genere bacillus che hanno numerosi vantaggi rispetto ad altri probiotici non in forma di spore. Le spore batteriche sono prodotte in natura come mezzo per sopravvivere a lungo termine in condizioni ambientali estreme, che potrebbero altrimenti uccidere i batteri vegetativi. I vantaggi di assumere un probiotico sotto forma di spore sono tre:

  1. le spore sono stabili al calore: il prodotto, infatti, può essere conservato a temperatura ambiente, al di fuori del frigorifero senza che questo alteri in qualche modo la sopravvivenza delle spore stesse;
  2. le spore, quando sono ingerite, sono in grado di sopravvivere al transito attraverso la barriera gastrica e al pH acido dello stomaco;
  3. i probiotici a base di spore, una volta ingeriti, non possono essere distrutti dagli antibiotici, per cui sono le forme da preferire in caso di disturbi intestinali causati proprio da terapie antibiotiche.

In sostanza, le spore sono in grado di ristabilire il microbiota intestinale senza essere distrutte.

Come funzionano le spore
Le spore sono in grado di sopravvivere agli ambienti acidi, caratteristici dello stomaco, raggiungono intatte l'intestino tenue, dove possono germinare, crescere, trasformarsi nelle forme vegetative e proliferare. A livello intestinale esercitano un effetto probiotico, cioè possono migliorare il microbiota, il sistema linfatico, quello immunitario e la salute in generale dell’ospite. Una volta germinate le spore, i microrganismi hanno la capacità di ripopolare l’intestino e produrre composti antimicrobici che interferiscono con la crescita di batteri nocivi. Inoltre, possono interagire con il tessuto linfatico associato all'intestino e migliorare la produzione di citochine, piccole molecole benefiche che vengono prodotte dal nostro sistema immunitario.

I probiotici in spore 
L’utilizzo di probiotici in spore è consigliato sia in età adulta sia pediatrica, per prevenire disturbi gastrointestinali, riequilibrare la flora alterata, danneggiata durante le terapie antibiotiche e migliorare il benessere intestinale. I probiotici costituiti da spore batteriche dimostrano spiccate proprietà di resistenza, capacità di colonizzazione e proprietà antimicrobiche. Spore di specifici ceppi probiotici sono disponibili come integratori alimentari e farmaci da banco sotto forma di compresse, capsule e fiale orali in farmacia e parafarmacia. È sempre meglio chiedere consiglio al farmacista di fiducia, oppure rivolgersi al medico curante per la scelta dei probiotici più adatti ai nostri bisogni.

Armadietto medicinali
Armadietto dei medicinali Sai che farmaci hai a casa?

Salvali nel tuo armadietto digitale: controlli i foglietti illustrativi e vieni avvisato quando stanno per scadere

Trova Farmacia
Trova farmacia Hai bisogno di una farmacia?

Ci pensa Uwell! Cerca le farmacie più vicine a te, ti indica gli orari, i servizi offerti e come arrivarci

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana