Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
Articolo bere acqua è fondamentale per praticare sport non agonistico

Come reidratarsi dopo una seduta di allenamento non agonistico? La risposta corretta è: con acqua, niente di più.

Lo afferma una ricerca condotta negli Stati Uniti dalla Penn State University, che smonta la teoria secondo cui il meglio, dopo lo sport, sono le bevande vendute con la promessa di restituire al corpo i sali minerali perduti. Non è necessariamente così.

Secondo Matthew Silvis, direttore del centro di cure primarie in medicina dello sport, il bisogno di ricorrere a qualche forma di integrazione di sali minerali interviene solo se l’attività sportiva supera la durata di un’ora. Se il tempo di allenamento è inferiore, bere acqua è più che sufficiente per ripristinare quanto perduto durante la sudorazione. Stiamo parlando, ovviamente, di chi pratica sport in modo amatoriale.

Molto diverse sono invece le esigenze di chi svolge attività fisica a livello professionale: in questo caso servirebbero le opportune valutazioni di uno staff medico. Secondo Silvis, gli sport drink potrebbero inoltre esporre a un maggiore rischio di obesità e carie, vista la presenza di zucchero nelle bibite industriali.

Registrati a Uwell! Puoi ricevere ogni giorno contenuti personalizzati per imparare a condurre una vita sana e vivere meglio