Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Andare in bicicletta fa bene? I benefici per corpo e mente

Per gioco, sport, in vacanza o semplicemente per una passeggiata, la bicicletta è un fedele compagno di vita a tutte le età perché rigenera il corpo e la mente. Giova al cuore, migliora l'umore: ma in realtà pedalare fa molto di più.

I benefici per cuore e gambe
Il muscolo cardiaco è il primo organo che trae vantaggio dalle due ruote; andare in bici diminuisce la frequenza cardiaca e contribuisce a ridurre la pressione. La costanza delle nostre pedalate è premiata da un "cuore" più forte, da un miglioramento generalizzato della circolazione venosa e linfatica e da capillari più sani. Anche le gambe traggono vantaggio da una attività fisica continuata: non saranno più gonfie ma soprattutto polpacci e glutei verranno rassodati.

Non sollecita le articolazioni ed è adatta a tutti
Andare in bicicletta è, tra gli sport aerobici, quello più consigliato per perdere peso: mantenendo un’andatura discreta, è possibile bruciare in un’ora sino a 400 calorie. Particolarmente consigliata per anziani, persone in sovrappeso o per chi ha problemi a ginocchia, femore e caviglie poiché le articolazioni non sono sollecitate in maniera eccessiva: il 50% del peso corporeo è infatti scaricato sui glutei. Particolarmente consigliata a chi soffre di lombalgia (dolore alla schiena) poiché, tonificando la muscolatura può migliorare questa patologia. Molti altri sono i benefici che si traggono dall’andare in bicicletta: uno studio britannico dell'University College di Londra ha evidenziato che il rischio di incorrere in infezioni uro-genitali, disfunzione erettile e infertilità è molto basso tra i ciclisti. Infine, andare al lavoro in bicicletta migliora il nostro benessere psicofisico e contribuisce ad avere uno stile di vita ecosostenibile.

L’alimentazione migliore per i ciclisti
Quando si va in bicicletta, è consigliato mangiare sano almeno due ore prima di svolgere attività fisica. Durante lo sforzo è invece importante idratarsi adeguatamente. Nel caso la pedalata sia molto impegnativa, è necessario integrare gli zuccheri persi con lo sforzo assumendo succhi, frutta o biscotti secchi; per rigenerare muscoli e tessuti al termine dell’attività, gli alimenti più indicati sono invece frutta, verdura, proteine e carboidrati complessi. Se si partecipa a una competizione, è bene ricordare che nel pre-gara è preferibile mantenere costante il livello di glucosio nel sangue: lo zucchero è il carburante del cervello e dei muscoli e una grande riserva energetica, sotto forma di glicogeno, una macromolecola costituita da glucosio, nei muscoli e nel fegato. È anche consigliato ridurre il contenuto dei grassi nel pasto che precede la gara, mangiare una buona quantità di carboidrati complessi (pasta, pane, riso, patate e carote lesse), assumere poche quantità di proteine ed evitate alcolici e cibi pesanti da digerire. Prima di intraprendere qualsiasi tipo di attività, soprattutto agonistica, è consigliabile però consultare il proprio medico di base, il solo che potrà indicare eventuali controindicazioni.

Fonti

  • Hollingworth, M., Harper, A., Hamer, M., An observational study of erectile dysfunction, infertility, and prostate cancer in regular cyclists: Cycling for health UK study, J. Mens. Health, volume 11, issue 2, pages 75–79, 2014.

    https://doi.org/10.1089/jomh.2014.0012

Ultimo aggiornamento 23-10-2019
Cerca medico
Prenota online visita Hai bisogno di uno specialista?

Cerca lo specialista che ti serve e prenota online la tua visita

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana