Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Effetti benefici della camminata negli over 50
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Camminare rappresenta l’attività fisica ideale per ogni età. L’allenamento aerobico che il nostro corpo compie grazie a questo tipo di attività lo rende infatti adatto a diverse condizioni fisiche. In un soggetto adulto over 50 si consiglia un tempo medio di 20/30 minuti al giorno per ottenere un allenamento ottimale della muscolatura, senza affaticare eccessivamente le articolazioni.

Camminare per rafforzare i muscoli addominali
I benefici di questa attività si estendono anche alla postura. I muscoli del ventre, specialmente nelle donne dopo la menopausa, risultano spesso indeboliti dall’aumento del grasso addominale e faticano a controbilanciare efficacemente il peso della colonna vertebrale. Camminare rafforza i muscoli addominali, migliorando visibilmente il portamento.

Una camminata contro le patologie artritiche al ginocchio
Ma i vantaggi di questa attività sono anche altri: lo conferma un recente studio della Società Internazionale di Ricerca sull’Osteo Artrite, che ne ha studiato i benefici in presenza di patologie artritiche al ginocchio. Secondo gli esiti della ricerca, la camminata fa bene non solo a individui adulti sani, ma anche a persone con disturbi articolari e lieve difficoltà di movimento. Gli adulti over 50, su cui è stata effettuata l’indagine, appartengono a entrambi i sessi e hanno seguito un percorso di camminata in pianura per almeno 70 minuti a settimana. Stando ai risultati evidenziati, inoltre, questo esercizio può contrastare in modo efficace il fastidio e le sensazioni dolorose legate al movimento del ginocchio alla comparsa dei disturbi articolari. I recettori del dolore presenti nel nostro corpo, chiamati nocicettori, reagiscono positivamente a questo movimento, con una conseguente diminuzione del dolore. Un dato ancora oggetto di studio, inoltre, ha individuato nella velocità della camminata un elemento indicativo dello stato di salute, non solo muscolare ma anche cardiovascolare, in età matura. Camminare fa bene, quindi, anche nella seconda giovinezza, poiché favorisce la salute muscolo-scheletrica, contrasta l’insorgenza di disabilità motorie e previene un eccessivo deterioramento delle ossa. A proposito di ossa: questo esercizio è un ottimo alleato pure nella prevenzione dell’osteoporosi, soprattutto nelle donne in età post menopausa e negli uomini over 50, una fascia rispetto alla quale di solito questo rischio è sottovalutato.

Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Trova Farmacia
Trova farmacia Hai bisogno di una farmacia?

Ci pensa Uwell! Cerca le farmacie più vicine a te, ti indica gli orari, i servizi offerti e come arrivarci

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana