Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Il catarro: cos'è e come imparare a riconoscerne l’aspetto

Il catarro è un sintomo molto comune dei malanni di stagione, tipici dell’inverno: tutta colpa delle giornate fredde e umide che favoriscono il diffondersi delle affezioni delle vie respiratorie.

Quando si nomina il catarro viene subito in mente la tosse, anche se in realtà è solo la tosse grassa, più propriamente detta tosse produttiva, a essere associata al catarro, a differenza della tosse secca, o non produttiva che non lo presenta. Quindi ci può essere tosse senza catarro, ma anche catarro senza tosse. Per questo motivo, il catarro viene considerato un sintomo a sé stante e il suo aspetto può essere analizzato per capire qual è il disturbo o la patologia sottostante: il colore bianco o trasparente è compatibile con un’infezione virale, con un’allergia o un agente irritante. Il colore giallo, bruno o verde con un’infezione batterica.

Catarro e tosse: qual è la relazione tra i due
La tosse riveste un ruolo importante nell’espulsione del catarro e nella liberazione delle vie aeree superiori. Per questo motivo, una tosse che produce molto catarro non dovrebbe essere soppressa. I farmaci per calmare la tosse dovrebbero essere riservati alla tosse secca o, in circostanze estreme, alla tosse grassa, quando è così insistente da impedirci di dormire la notte. Il trattamento dovrebbe essere basato sulla diagnosi e sulla risoluzione dell’affezione respiratoria sottostante.

Catarro e bronchite: perché è importante fare attenzione al colore del catarro
La bronchite è uno dei malanni di stagione più frequentemente associati a catarro e tosse. Si tratta di un’infiammazione dei bronchi che nella maggior parte dei casi si presenta in forma non grave e tende a risolversi spontaneamente. Occorre però cautela nei soggetti a rischio, cioè in coloro che soffrono di una patologia cardiovascolare o polmonare, e negli anziani. La bronchite può essere sia di tipo irritativo, quando è causata dall’esposizione ad agenti dispersi nell’aria come polveri, fumi di composti chimici o inquinamento atmosferico intenso, oppure di tipo infettivo, quando è causata da virus e batteri. La bronchite infettiva è quella più frequente nei mesi invernali. Spesso esordisce con sintomi che si possono confondere con quelli del comune raffreddore: naso che cola, stanchezza, dolori muscolari, febbre lieve e gola infiammata. Il sintomo che segnala l’infiammazione dei bronchi è però la tosse, che inizialmente si presenta secca. In seguito, può rimanere così o progredire, in alcuni casi, in tosse grassa, con produzione di catarro bianco o giallo e, poi, di catarro giallo o catarro verde. Proprio con l’analisi dell’aspetto del catarro, unitamente a quella degli altri sintomi, si effettua di solito la diagnosi di bronchite. Sulla base di quest’ultima, il medico curante potrà impostare la terapia adeguata.

L’uso dei mucolitici nel trattamento del catarro
Nel trattamento delle affezioni infiammatorie del tratto respiratorio, che comportano un’alterazione della produzione del muco, si possono usare come farmaci sintomatici e adiuvanti i farmaci mucolitici. Tra questi si distinguono:

  • i mucolitici ad azione diretta o fluidificanti, come per esempio l’N-acetilcisteina, che agiscono sulle secrezioni bronchiali già formate nelle vie aeree, rendendole più fluide;
  • i mucolitici ad azione indiretta, che sono in grado di modificare la secrezione e le caratteristiche del muco (sobrerolo e carbocisteina) o la sua adesività (ambroxolo e bromexina). In entrambi i casi, il muco risulta più facile da espellere due-tre giorni dopo l’inizio della terapia.

Da segnalare che l’uso dei mucolitici è controindicato nei bambini sotto i due anni.

Ultimo aggiornamento 01-12-2019
Armadietto medicinali
Armadietto dei medicinali Sai che farmaci hai a casa?

Salvali nel tuo armadietto digitale: controlli i foglietti illustrativi e vieni avvisato quando stanno per scadere

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana