Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Computer: linee guida e consigli per un utilizzo sicuro
Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Il computer è una grande risorsa sia per la vita lavorativa sia per quella quotidiana, ma non sempre viene utilizzato con le dovute precauzioni. In Italia dal 2008 è in vigore il decreto legislativo 81/08, una legge che tutela la salute dei lavoratori che trascorrono la loro giornata davanti allo schermo del pc.

Quindici minuti di pausa ogni due ore per non affaticare gli occhi
Quanto tempo passiamo davanti al computer tutti i giorni? Difficile rispondere, perché spesso non ci si accorge di prolungare le attività per ore consecutive senza fare una pausa, necessaria soprattutto per occhi e schiena. I minuti di stop consigliati sono 15 ogni due ore di attività, fondamentali per permettere una ripresa fisiologica del movimento oculare e muscolo-scheletrico dorsale.

Per la salute delle gambe: poggiapiedi e una seduta stabile e regolabile
Per quanto riguarda la schiena, il sedile di lavoro ideale dovrebbe avere alcune caratteristiche specifiche, ovvero garantire la stabilità e la libertà dei movimenti di schiena e gambe e, soprattutto, essere regolabile per adattarsi alle caratteristiche fisiche di chi lo sta utilizzando. Per la salute circolatoria delle gambe è inoltre consigliato utilizzare un poggiapiedi, che consenta agli arti inferiori di non rimanere eccessivamente distesi o piegati in posizioni scomode.

Qual è la distanza giusta da tenere dallo schermo?
Non da ultimo, gli strumenti con cui abbiamo a che fare tutti i giorni in ufficio sono molto importanti: gli schermi devono avere una adeguata risoluzione, che permetta la lettura dei caratteri con grandezza e contrasto sufficienti ed essere facilmente regolabile e adattabile alle condizioni ambientali, per modificare la luminosità a seconda della presenza di più o meno luce nella stanza. Se si nota un affaticamento della nostra zona cervicale, si può usufruire di un supporto che alzi e inclini lo schermo, ricordando che la distanza ottimale tra i nostri occhi e il video dovrebbe essere di circa 50-70 cm.

Per i pc, meglio tastiera e mouse separati dai monitor
Si è sempre più abituati a lavorare su computer portatili ma, secondo le indicazioni di legge, la tastiera migliore per la salute osteo-articolare è quella separata dallo schermo perché permette di assumere una posizione confortevole che non provoca l'affaticamento di braccia e mani. Lo stesso discorso è valido per il mouse: è consigliato quello esterno, che dovrebbe essere posto sullo stesso piano della tastiera. Spesso si passano molte ore al computer in posizioni tutt’altro che confortevoli, dimenticando che la larghezza del piano di lavoro dovrebbe essere compresa fra i 70 e gli 80 cm e permettere l’ingresso della sedia e l’appoggio delle gambe. Se proprio non si riesce a staccarsi dallo schermo, seguendo queste semplici accortezze si potranno prevenire fastidiosi mal di schiena e frequenti mal di testa da affaticamento.

Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Trova Farmacia
Trova farmacia Hai bisogno di una farmacia?

Ci pensa Uwell! Cerca le farmacie più vicine a te, ti indica gli orari, i servizi offerti e come arrivarci

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana