Cerca
Back Torna agli articoli
Share Save
Coppetta mestruale: utilizzo, vantaggi e svantaggi

La coppetta mestruale è un piccolo contenitore trasparente o colorato a forma di campana che termina con un gambo che viene utilizzato durante il periodo delle mestruazioni con lo scopo di raccogliere il sangue mestruale.

La sua funzione può essere comparata a quella di un tampone interno con alcune differenze: 

  • i tamponi mestruali assorbono il sangue mestruale mentre la coppetta lo raccoglie al proprio interno;
  • i tamponi raccolgono circa la metà del volume del sangue mestruale rispetto alle coppette quindi devono essere cambiati con maggiore frequenza.

Le coppette mestruali possono contenere circa 10-38 ml di sangue in base al modello utilizzato. In commercio sono disponibili due tipi di dispositivo: una coppa vaginale, generalmente a forma di campana, posizionata nella vagina, e una coppa cervicale, che, come un diaframma per la contraccezione, è posizionata intorno alla cervice in alto nella vagina. Le coppette mestruali sono realizzate in silicone, gomma, lattice o elastomero medico e possono durare fino a 10 anni; esistono però anche coppette mestruali monouso. Il gambo di una coppetta può avere forme differenti o essere del tutto assente; può essere formato da un anellino o pallina, cilindro sottile, o ad asta piatta.
Il gambo ad asta ha diverse misure e, man mano che si diventa più esperte nella sua rimozione, può essere anche accorciato. La parte finale della coppetta si chiama bordo ed è la parte che va a creare l’effetto sigillo. Intorno al bordo sono presenti dei fori che servono per rimuovere l’effetto sigillo in fase di estrazione.

Come si usa la coppetta mestruale

L’uso della coppetta mestruale potrebbe impensierire le donne che si trovano a utilizzarla per la prima volta, ma va detto che la tecnica di inserimento del dispositivo è molto semplice. Innanzitutto, la coppetta va sterilizzata al primo utilizzo: basta far bollire in acqua la coppetta per 3-5 minuti facendo attenzione che la stessa non si depositi sul fondo della pentola. Questo procedimento va eseguito subito dopo il suo acquisto e alla fine/inizio di ogni nuovo ciclo.
Prima di inserire la coppetta è consigliato lubrificare il bordo con dell’acqua o un lubrificante a base di acqua. La tecnica di inserimento prevede:  

  • trovare una posizione comoda in base alle proprie preferenze, come ad esempio sedersi sul water, stare in piedi, stare accovacciate, in piedi con una gamba sollevata; 
  • lavarsi accuratamente le mani;  
  • lubrificare e piegare la coppetta mestruale a metà tenendola in una mano con il bordo rivolto verso l'alto. Le più utilizzate sono la Punch Down e la piega a C. La tecnica Punch Down prevede di spingere uno dei lati del bordo circolare della coppetta in basso e avvolgerla su se stessa. La tecnica della piega a C, invece, prevede di schiacciare il bordo circolare della coppetta mestruale e poi ripiegarlo su se stesso andando a formare una C;
  • inserimento della coppetta mestruale: una volta trovata la posizione comoda e piegata la coppetta, l’inserimento è simile a quello di un tampone interno. Sospingere la coppetta nella vagina per qualche centimetro e lasciarla aprire.

La coppetta mestruale deve essere svuotata ogni 4-12 ore, a seconda del flusso mestruale e del tipo e della grandezza della coppetta, che va scelta in base all’età, alla lunghezza della cervice, alla forza dei muscoli del pavimento pelvico e al fatto di aver partorito o meno. La tecnica di rimozione, da eseguire dopo igiene delle mani, prevede il pizzicamento della base della campana per eliminare l’effetto sottovuoto e lo sganciamento della coppetta. Una volta sganciata, questa va rimossa con un movimento a zig-zag oppure rotatorio. Basta svuotare la coppetta mestruale, risciacquarla con acqua e sapone e poi reinserirla. Un altro metodo di pulizia della coppetta potrebbe essere quello dell’utilizzo del perossido di idrogeno (acqua ossigenata). La coppetta mestruale può essere utilizzata per tutte le attività quotidiane: fare sport, ballare, andare al lavoro. Può essere utilizzata anche di notte, bisogna però ricordare che la coppetta mestruale va svuotata, in base al flusso mestruale, ogni 4-12 ore: si consiglia di svuotarla prima di coricarsi. 

Vantaggi e svantaggi della coppetta mestruale  

La coppetta mestruale rappresenta un’alternativa ecologica ed economica agli altri prodotti utilizzati per il ciclo mestruale e lo spotting. I vantaggi dell’utilizzo delle coppette mestruali sono:  

  • sicurezza e igiene: le coppette mestruali sono sicure per la salute della donna perché prodotte secondo le indicazioni e i regolamenti sanitari. Sono igieniche perché rispettano l’habitat vaginale poiché raccolgono e non assorbono il sangue, così non si corre il rischio di contrarre la sindrome da shock tossico (tss), una rara infezione batterica associata all'uso del tampone; 
  • risparmio: una donna in età fertile può consumare circa 15000 assorbenti. Una coppetta mestruale può durare fino a 10 anni con un conseguente risparmio economico in termini di acquisto dei tamponi interni e/o assorbenti; 
  • più tempo di permanenza: le coppette mestruali possono rimanere in vagina più tempo rispetto ai tamponi interni, con il conseguente risparmio di tempo da dedicare alla sostituzione dei tamponi; 
  • discrezione: il suo ingombro all’interno di una borsa è minimo. 

Alcune donne che utilizzano la coppetta mestruale, però, hanno segnalato anche degli svantaggi:  

  • la loro gestione può essere a volte complicata: infatti, al momento della rimozione potrebbe non essere disponibile un luogo che permetta l’agevole svuotamento della coppetta; 
  • difficoltà a trovare la giusta misura;  
  • allergia a gomma o lattice, in questo caso si consiglia l’utilizzo di coppette mestruali in silicone anallergico.  

Inoltre, alcune donne che hanno utilizzato o che utilizzano la coppetta mestruale hanno riferito la perdita accidentale della coppetta. Una delle principali ragioni risiede nello scorretto posizionamento del dispositivo oppure nella mancata sostituzione del contenitore una volta pieno. Come faccio a capire che la coppetta mestruale è posizionata correttamente? Inserisci la coppetta puntando verso il retto o coccige, attendi qualche secondo che la coppetta si apra correttamente, poi testare l’adesione della coppetta mediante una leggera trazione del gambo o sulla pallina.  

Fonti

  • van Eijk, et al., Menstrual cup use, leakage, acceptability, safety, and availability: a systematic review and meta-analysis, The Lancet Public Health, volume 4, issue 8, pages e376–e393, 2019.

    https://doi.org/10.1016/S2468-2667(19)30111-2
Ultimo aggiornamento:18-05-2020

Ultimi articoli pubblicati