Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
Iscriviti a Uwell per gestire la tua salute Registrati
back icon Torna agli articoli
Smentita la teoria del sincronismo mestruale
Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Si sente dire spesso che le donne che vivono a stretto contatto al lavoro, a scuola o a casa hanno il ciclo mestruale negli stessi giorni. Questo fenomeno è noto come effetto McClintock, dal nome della psicologa americana che, per prima, decise di studiarlo. Secondo quanto riportato, nel lontano 1971 Martha McClintock chiese a 135 studentesse dell’Università di Chicago che abitavano nello stesso dormitorio di indicare le date del loro ciclo. Il risultato fu che le ragazze che si trovavano a stretto contatto avevano le mestruazioni negli stessi giorni o in giorni vicini. Questa ricerca venne in seguito pubblicata sulla rivista Nature, catturando l’interesse degli studiosi.
In molti si sono interrogati sulla veridicità di questo fenomeno, rendendo la letteratura scientifica davvero ampia a riguardo. Dagli anni Settanta a oggi la rivista americana Snopes ha raccolto i risultati di vari studi, che hanno messo in evidenza la debolezza della teoria formulata dalla McClintock.

Non si tratta di sincronismo, ma di coincidenze
I principali errori dello studio infatti paiono essere stati, da un lato, la ristrettezza del campione considerato (solo 135 donne) e l’imprecisione con cui sono stati raccolti i dati, dall’altro l’esiguità del periodo considerato (solo otto mesi), troppo breve per condurre un’analisi scientifica utile a definire il fenomeno. Un altro errore è stato considerare come indicatore sufficiente la progressiva vicinanza fra i cicli, un dato che secondo alcuni scienziati può essere dovuto a mera casualità. Durante gli anni, ci sono stati molti tentativi di riprodurre l’esperimento tra colleghe, compagne di stanza o amiche, ma i risultati positivi che dimostravano una sintonia erano tutti su piccola scala e statisticamente insignificanti. Grazie a studi più lunghi, effettuati su campioni più estesi, i ricercatori hanno infine messo in luce che si trattava semplicemente di coincidenze e, da quel momento, hanno sempre smentito l’esistenza del fenomeno del sincronismo mestruale.

Prenditi cura di chi ami
Profilo Salute Prenditi cura di chi ami

Non ricordi mai i dati medici di chi ami? Crea il loro profilo salute: conservi le info e le consulti quando serve

Trova Farmacia
Trova farmacia Hai bisogno di una farmacia?

Ci pensa Uwell! Cerca le farmacie più vicine a te, ti indica gli orari, i servizi offerti e come arrivarci

Registrati a Uwell! Ogni giorno contenuti personalizzati per condurre una vita sana