Cerca
Back Torna agli articoli
Share Save
Magnesio per dormire: benefici e modalità di assunzione
Dormire è fondamentale per la nostra salute: il sonno, infatti, aiuta l’organismo a funzionare adeguatamente ma oggigiorno capita sempre più spesso di non riuscire a prendere sonno o di addormentarsi la sera e non dormire con continuità fino al mattino. Le attuali linee guida per il sonno consigliate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomandano 7-8 ore di sonno a notte per gli adulti di età compresa tra 26 e 64 anni. Va ricordato però che il buon sonno spesso inizia da sane abitudini, come:

  • regolarizzare gli orari di sonno;
  • evitare comportamenti disadattivi: non assumere sostanze stimolanti, come la nicotina, o deprimenti il sistema nervoso, come l’alcol, prima di andare a letto;
  • adottare comportamenti compatibili con il sonno: come ad esempio fare attività fisica in modo regolare;
  • introdurre miglioramenti nella camera da letto.

Quando queste ultime non sono sufficienti, e si ha bisogno di un piccolo aiuto per dormire bene, allora si può ricorrere al magnesio, un prezioso alleato naturale che aiuta il nostro sistema nervoso a funzionare in maniera corretta… facilitando così anche l’addormentamento.

I benefici del magnesio per il sistema nervoso

Il magnesio è un minerale coinvolto in centinaia di processi nel corpo umano, ed è importante per le funzionalità energetiche e per la salute di ossa e muscoli, compreso il cuore. Inoltre, il magnesio può agire sul sistema nervoso contribuendo anche alla funzione psicologica, rendendo così più facile l’addormentamento. L’autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA – European Food Safety Authority), un’agenzia dell’Unione Europea che si occupa di tutelare la salute dei cittadini e garantire la sicurezza degli alimenti, fornisce indicazioni specifiche riguardo i benefici salutistici e nutrizionali degli alimenti. Questa autorità ha redatto un elenco di indicazioni per la salute che, sulla base di dati scientifici, provano gli effetti benefici del magnesio. Esso, infatti:

  • contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso;
  • contribuisce alla normale funzione psicologica.

La capacità distensiva e calmante del magnesio nei confronti dell’attività del sistema nervoso aiuta ad allentare le tensioni, a livello muscolare e psicologico, favorendo un lungo e piacevole sonno notturno. È proprio a queste azioni che il magnesio deve il suo utilizzo nella fase precedente il sonno, rendendolo un prezioso alleato per le nostre notti. Ecco perché assumere magnesio prima di dormire può contribuire a un riposo migliore.

Come assumere il magnesio tramite la dieta e con gli integratori

Il magnesio è facilmente reperibile in molti alimenti: solitamente, seguendo una dieta varia ed equilibrata si riesce ad avere il corretto apporto di questo minerale per il benessere dell’organismo. Gli alimenti con il più alto contenuto di magnesio sono le verdure a foglia verde scuro (spinaci, bietole, cavoli), ma buone dosi sono contenute anche in noci, semi, fagioli, lenticchie e cereali integrali.
In caso di dieta sbilanciata o di carenza, il magnesio può essere assunto anche con integratori. In natura, così come nelle formulazioni farmaceutiche, questo minerale si presenta sotto forma di sale di magnesio di tipo inorganico (associato a un altro minerale) o organico (associato a una molecola contenente carbonio, presente anche negli organismi viventi – da qui la dicitura). A seconda del tipo di associazione, organica o inorganica, avremo un assorbimento maggiore o minore da parte delle nostre cellule. In linea generale, i sali di magnesio meglio assorbiti sono quelli in cui il minerale si trova legato a composti organici (pidolato, gluconato, aspartato, piruvato, malato, citrato, lattato, orotato). Anche il cloruro di magnesio, pur essendo un sale inorganico, rappresenta una fonte ben assorbibile. In generale, però, le fonti inorganiche di magnesio (magnesio carbonato, magnesio solfato, magnesio ossido) offrono minore biodisponibilità del magnesio in esse contenuto: ciò significa che, della quantità introdotta nell’organismo, solo una piccola parte riesce veramente a essere assimilata e utilizzata dall’organismo. È per questo motivo che questi sali avranno effetto soprattutto all’interno del lume intestinale con un’azione precipua sulla peristalsi e quindi sull’eventuale stitichezza presente. Tenendo in mente queste differenze, sarà più facile scegliere l’integratore adatto alle proprie necessità, ricordandosi di chiedere sempre informazioni al farmacista o al medico in caso di dubbi.

Fonti

  • EFSA, European Food Safety Authority, Scientific Opinion on the substantiation of health claims related to magnesium and electrolyte balance (ID 238), energy-yielding metabolism (ID 240, 247, 248), neurotransmission and muscle contraction including heart muscle (ID 241, 242), cell division (ID 365), maintenance of bone (ID 239), maintenance of teeth (ID 239), blood coagulation (ID 357) and protein synthesis (ID 364) pursuant to Article 13(1) of Regulation (EC) No 1924/20061, EFSA Journal, volume 7, issue 10, 2009.

    https://doi.org/10.2903/j.efsa.2009.1216
  • EFSA, European Food Safety Authority, Scientific Opinion on the substantiation of health claims related to magnesium and “hormonal health” (ID 243), reduction of tiredness and fatigue (ID 244), contribution to normal psychological functions (ID 245, 246), maintenance of normal blood glucose concentrations (ID 342), maintenance of normal blood pressure (ID 344, 366, 379), protection of DNA, proteins and lipids from oxidative damage (ID 351), maintenance of the normal function of the immune system (ID 352), maintenance of normal blood pressure during pregnancy (ID 367), resistance to mental stress (ID 375, 381), reduction of gastric acid levels (ID 376), maintenance of normal fat metabolism (ID 378) and maintenance of normal muscle contraction (ID 380, ID 3083) pursuant to Article 13(1) of Regulation (EC) No 1924/2006, EFSA Journal, volume 8, issue 10, 2010.

    https://doi.org/10.2903/j.efsa.2010.1807
Ultimo aggiornamento:26-03-2020

Ultimi articoli pubblicati