Search
Back Torna agli articoli
Share Save
Masticazione corretta: benefici per il nostro organismo e come facilita la digestione
La masticazione è il primo stadio della digestione: è un comportamento innato, utile e indispensabile che, per esempio, i bambini mettono in atto senza che nessuno glielo debba insegnare. Interviene nel processo di produzione della saliva, necessaria per lubrificare gli alimenti e senza la quale avremmo difficoltà a far scivolare il cibo lungo l’esofago. Nella masticazione, gli alimenti vengono ridotti a pezzettini, per assicurare una digestione corretta; si attiva inoltre il senso del gusto e, se la masticazione è lenta e prolungata, si raggiunge prima il senso di sazietà. C’è un detto che afferma: “Ciò che è ben masticato è per metà digerito”. Tramite una corretta masticazione si ha un’esperienza gustativa intensa che porta una sensazione di sazietà, la cosiddetta sensory-specific-satiety, che non ha niente a che vedere con lo stomaco pieno; piuttosto, ci consente di terminare un pasto senza stanchezza e sensazione di pesantezza allo stomaco.

Cosa significa una masticazione corretta e perché facilita la digestione

Quando introduciamo il cibo in bocca, il movimento della masticazione mette in moto la produzione di saliva che svolge la funzione di ammorbidire e impastare il cibo, nonché di proteggere lo smalto dei denti dall’effetto corrosivo e cariogeno di alcuni alimenti; inoltre, contiene batteri che insieme agli enzimi della bocca iniziano già in questa prima fase a digerire il cibo. Una produzione di saliva ottimale dipende dal tempo di masticazione: infatti, masticando a sufficienza, l’organismo arriva a produrre circa un litro/un litro e mezzo di saliva al giorno, distribuita nei vari pasti. Al contrario, masticando poco o non masticando affatto, la produzione di saliva finisce per essere molto scarsa e tutta la prima fase della digestione, che dovrebbe appunto avvenire in bocca, di fatto resta incompleta. In definitiva, potremmo affermare che masticare a lungo e lentamente, si stima almeno quaranta volte a ogni boccone, può apportare notevoli benefici alla salute. In particolare, durante una corretta masticazione inizia il processo della digestione, si attivano i recettori del gusto, si ha produzione di acido cloridrico nello stomaco, così come di enzimi e bicarbonato che hanno una funzione protettiva nei confronti dello stomaco.

Ingoiare il cibo fa male allo stomaco: le conseguenze di un’errata masticazione

Un’errata o carente masticazione, oltre a provocare una scarsa salivazione, rende difficoltoso inghiottire il bolo di cibo; dunque, per compensare la mancanza di saliva, ci si aiuta bevendo acqua o bevande di altro tipo, magari anche zuccherate e/o gasate, con il risultato di alterare il processo digestivo. Infatti, ingerire grandi quantità di liquido mentre si mangia, altera il pH dei succhi gastrici rendendo la digestione ancora più difficoltosa. Lo stomaco è un organo formato da fasci muscolari, fornito di mucosa morbida con al suo interno rughe e pieghe, ma non contiene denti; la digestione a questo livello non avviene più per via meccanica (quindi con la triturazione del cibo con la masticazione) bensì per via chimica, grazie all’azione di enzimi digestivi e batteri. Utilizzare quindi una masticazione corretta, piuttosto che ingoiare il cibo, è una condizione necessaria per una normale digestione e per evitare disagi allo stomaco che, altrimenti, sarebbe troppo affaticato, con conseguenti sensazioni di pesantezza e gonfiore. Una delle conseguenze di un’errata masticazione è la dispepsia (digestione difficile) che può essere accompagnata da diversi sintomi, come, ad esempio, gonfiore, eruttazione, nausea o bruciore di stomaco. In questi casi può essere utile modificare la dieta, smettere di fumare, evitare alcool e caffè, ridurre lo stress e, se necessario, ricorrere all’utilizzo di farmaci che facilitano lo svuotamento gastrico e/o che contrastano l’eccessiva acidità.

Fonti

  • Pedersen, AML, et al., Salivary functions in mastication, taste and textural perception, swallowing and initial digestion. Oral diseases, volume 24, issue 8, pages 1399-1416, 2018.

    https://doi.org/10.1111/odi.12867
  • Pedersen, AM., et al., Saliva and gastrointestinal functions of taste, mastication, swallowing and digestion, Oral diseases, volume 8, issue 3, pages 117-129, 2002.

    https://doi.org/10.1034/j.1601-0825.2002.02851.x
Ultimo aggiornamento:26-03-2020

Ultimi articoli pubblicati