Icona ok L'articolo è stato aggiunto ai tuoi preferiti Icona chiudi ok
back icon Torna agli articoli
Articolo sui disturbi intestinali causati dal praticare troppo sport

Lo sport fa bene, benissimo, ma se si esagera si può incappare in qualche inconveniente, perfino a livello intestinale. Esiste infatti un insieme di sintomi e disturbi intestinali causati dall’attività fisica, che si possono riassumere come sindrome gastrointestinale dovuta all'esercizio.

Come funziona il flusso sanguigno quando ci si allena
Tutti gli organi,
ogni nostra singola cellula ha bisogno di ossigeno e sostanze nutrienti, che vengono portate a destinazione dal sangue. Quando ci si allena molto intensamente, il corpo deve gestire il flusso sanguigno verso il cuore, i muscoli e il cervello che, in quella fase specifica, hanno maggior bisogno di energia. Ciò vuol dire che l’intestino viene trascurato e le sue cellule possono cominciare a soffrire. Queste lavorano in un delicato equilibrio, che può essere disturbato provocando stati infiammatori. Di questo argomento si è occupato Ricardo Costa, ricercatore senior al dipartimento di nutrizione, dietetica e cibo alla Monash University in Australia, nell’ambito di uno studio pubblicato su Alimentary Pharmacology & Therapeutics. Il rischio è che dalla pista o dal campo da gioco si debba correre… in bagno. Questo non vuol dire che lo sport vada evitato. Costa avverte solo che, per evitare i dolori intestinali, bisogna fare attenzione a non superare le due ore di attività continua.

Registrati a Uwell! Puoi ricevere ogni giorno contenuti personalizzati per imparare a condurre una vita sana e vivere meglio